Servizi

Progettiamo, installiamo e manuteniamo impianti di qualsiasi tipo. Forniamo formazione specialistica alle aziende su antincendio e sicurezza.

Per quale motivo non viene riportato il mese di costruzione?
Inoltre, poniamo il caso che una manichetta riporti anno di costruzione 2013, va collaudata nel 2017 (se si considera il mese di costruzione gennaio 2013) oppure nel 2018 se consideriamo dicembre 2013 come data di costruzione?

Non è obbligatorio riportare il mese di costruzione sulla fascetta di manutenzione, ma è obbligatorio solo il trimestre/anno sulle 2 estremità della manichetta.

Riportiamo qui di seguito i due estratti della norma in questione.

La norma UNI 7422 versione 2011 "Sistemi di fissaggio per tubazioni appiattibili prementi" al punto 5.4 sotto la voce "marcatura" prevede che:
"Ogni tubazione, completa di raccordi, deve riportare in modo leggibile ed indelebile, su un'etichetta vincolata in prossimità del sistema di fissaggio, almeno i seguenti dati di identificazione:

  • riferimento della presente norma;
  • nome e/o marchio del fornitore;
  • anno di produzione;
  • pressione massima di esercizio del sistema di fissaggio".

La norma UNI EN 14540 relativa a "Tubazioni antincendio-Tubazioni appiattibili impermeabili per impianti fissi", (allegato estratto) al punto 8 relativo alla "marcatura" prevede:
ogni lunghezza di tubazione deve riportare in modo leggibile ed indelebile le seguenti informazioni minime, almeno due volte, alle due estremità:

  • a) nome e marchio del fabbricante;
  • b) numero e data della presente norma europea;
  • c) diametro interno;
  • d) la pressione massima di esercizio in Mpa (bar);
  • e) trimestre ed anno di fabbricazione;
  • f) temperatura di prova se minore di -20 °C (vedere punto 6.4);
  • g) il numero di approvazione e l'ente certificatore o il suo riferimento, ove applicabile.

Esempio: Fab - EN 14540:2003 - 45- 1,5 (15) - 2T/2004.

Per quanto concerne invece, la periodicità del collaudo di una manichetta che riporta come anno di costruzione 2013, va collaudata massimo entro fine 2018.