Servizi

Progettiamo, installiamo e manuteniamo impianti di qualsiasi tipo. Forniamo formazione specialistica alle aziende su antincendio e sicurezza.

L'entrata in vigore della norma UNI 9994-1:2013, impone al responsabile dell'attività aziendale la predisposizione di un Registro, anche informatizzato tenuto a disposizione delle autorità competenti e del manutentore.

L'accertamento di avvenuta manutenzione e dello stato degli estintori deve essere formalizzato nell'apposito registro allegando copia del documento di manutenzione rilasciato dal manutentore.

Notizia dell'08.06.2012

L'art. 6 "Obblighi connessi con l'esercizio dell'attività'" del D.P.R. 151/11 recita:

  • comma 1, "Gli enti e i privati responsabili di attività di cui all'Allegato I del presente regolamento, non soggette alla disciplina del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e successive modificazioni, hanno l'obbligo di mantenere in stato di efficienza i sistemi, i dispositivi, le attrezzature e le altre misure di sicurezza antincendio adottate e di effettuare verifiche di controllo ed interventi di manutenzione".
  • comma 2, "I controlli, le verifiche, gli interventi di manutenzione e l'informazione di cui al comma 1, devono essere annotati in un apposito registro a cura dei responsabili dell'attività'.

Tale registro deve essere mantenuto aggiornato e reso disponibile ai fini dei controlli di competenza del Comando. "L'obbligo di tenuta del registro dei controlli antincendio è sancito dal comma 2, dove si fa riferimento alle attività di cui al comma 1, ossia quelle non soggette al DLgs 81/08 (luoghi non di lavoro e pochi altri casi).

Vedi anche l'opuscolo distribuito dal Ministero dell'interno, dopo l'entrata in vigore del DPR 151/11. In tale opuscolo viene riportato quanto segue:

2. Abolizione della duplicazione del Registro dei controlli. È stato eliminato il Registro dei controlli, manutenzione, informazione e formazione del personale, che duplica adempimenti già previsti dalla normativa di sicurezza nei luoghi di lavoro.